logopiccolo (29K) doppiogiallo (32K)

Gli Ospiti: Luciano Garofano

Indice Ospiti


carrugi_02 (124K)

garofano (27K)

Luciano Garofano, biologo, generale in congedo dell'Arma dei Carabinieri. Si laurea in biologia alla Univesità La Sapienza di Roma nel 1976 e nel 1993 si specializza in tossicologia forense alla 'Università Federico II di Napoli. Nel 1978 si arruola nell'Arma dei Carabinieri, comanda la Sezione Chimico-Biologica dell'Arma a Roma e nel 1988 è comandante della Sezione Biologia. Nel 1992 si occupato delle indagini sulla strage di Capaci e nel 1995 diviene comandante del R.I.S. di Parma, in tale veste interviene sui principali casi giudiziari (strage di Erba, il serial killer Bilancia, caso Cogne, ecc.). Insegna tecniche delle investigazioni scientifiche presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università del Salento. Dal 2011 al 2013 è direttore scientifico e docente del master universitario "Tecniche di indagine, della sicurezza e criminologia" istituito presso l'Università degli Studi Niccolò Cusano. Alle elezioni europee del 2009 si è candidato nella lista Mpa-La Destra-Pensionati-Alleanza di Centro nella circoscrizione Nord-Orientale senza essere eletto. Viene trasferito al Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Racis) di Roma e da qui matura la decisione di lasciare il R.I.S. e l'Arma dei Carabinieri. Partecipa a numerose trasmissioni televisive su tecniche di investigazione e criminologia ("L'altra metà del crimine" su La7, come conduttore e "Quarto grado" su Rete4, come membro dello staff). I suoi libri più recenti:

- Assassini per caso. Luci e ombre del delittodi Perugia (Ed. Rizzoli, 2010)
- Il mistero Caravaggio. Una vita dissoluta, una morte misteriosa, un corpo scomparso (Ed. Rizzoli, 2010)
- Uomini che uccidono le donne. Da Simonetta Cesaroni a Elisa Claps storie di delitti imperfetti (Ed. Rizzoli, 2011)
- I labirinti del male. Femminicidio, stalking e violenza sulle donne in Italia: che cosa sono, come difendersi (Ed. Infinito, 2013)


Associazione Culturale CLIZIA - Moneglia (GE) - E-mail: info@associazioneclizia.it