DOPPIO GIALLO: la scena

IL CASTELLO

IL BORGO

Moneglia vanta origini antichissime, il suo nome compare in documenti risalenti ai primi secoli dell'era cristiana. La sua storia, sin dal medioevo viene influenzata da quella della Repubblica Marinara di Genova: ne segue l'alternarsi di periodi di splendore e predomino sui mari e sulle terre limitrofe a quelli di sconfitte ed invasioni. A tutt'oggi il nostro borgo conserva vestigia di quei tempi: le rovine delle fortezze di Monleone e Villafranca , l'oratorio detto 'dei Disciplinanti e il chiostro francescano quattrocentesco. Moneglia ha dato i natali a personaggi illustri : il pittore Luca Cambiaso, il Cardinale Dolera, padre conciliare del Concilio di Trento, l'Avvocato Antonio Caveri, Magnifico Rettore dell'UniversitÓ di Genova e Senatore del Regno; l'Ing. Luigi Burgo, imprenditore e padre fondatore delle rinomate cartiere, Padre Raimondo Spiazzi, insigne teologo. Moneglia ha inoltre ospitato, come cittadini d'adozione, la scrittrice Liala ed il librettista di opere liriche Felice Romani.